Regolamento
Eventi
Iscrizione
Maratona del Piceno 2009: l'uomo che corre sul mare!

Sabato 16 e domenica 17 maggio, la città di Porto San Giorgio ospiterà la 27ª edizione della Maratona del Piceno.

La manifestazione, nata nel 1982 a Belmonte Piceno, successivamente trasferita a Servigliano e poi, nelle ultime dodici edizioni, a Grottazzolina, si presenta ora, nella città di Porto San Giorgio, come l'evento sportivo di riferimento della neo Provincia di Fermo, a meno di un mese dalle prossime elezioni.

Molte le novità, a partire dal percorso di gara della maratona, interamente pianeggiante, chiuso al traffico, condotto sul lungomare fra Porto San Giorgio, Lido di Fermo e Porto Sant'Elpidio, e dalla nascita del n. 0 del magazine semestrale Maratona del Piceno a diffusione gratuita.

Confermati gli oramai fondamentali eventi collaterali alla gara: la XIIIª edizione dell'Expo Marche fra Sport e Tipicità, che prevede l'allestimento di oltre mq 1000 di esposizione commerciale, fra articoli sportivi e tipicità artigianali, valorizzata quest'anno dalla presenza istituzionale dell'Esercito Italiano all'interno del Villaggio Maratona; la IIIª edizione di "Maratonando", ovvero la mini maratona non competitiva aperta a tutti gli alunni delle scuole del circondario (scuole dell'infanzia, primarie e secondarie) e relative famiglie.

Previsti nuovi appuntamenti podistici, quali, in particolare, le corse "stracittadine" non agonistiche a passo libero di km 4 e km 10, che si affiancano alla Maratona e alla classica km 10 stracittadina agonistica.

Tuttavia, aldilà dell'animazione, della fiera commerciale, degli interessanti convegni sul connubio fra sport, salute e benessere, aldilà della contestuale presenza delle Istituzioni, delle varie Amministrazioni Comunali patrocinatrici, delle Associazioni nonché delle migliori realtà aziendali del territorio, ciò che contraddistingue questa edizione sangiorgese e rivierasca della Maratona è nella sua stessa immagine simbolo: l'uomo che corre a piedi nudi in riva al mare con lo sguardo fisso verso l'orizzonte, il corpo, il viso e l'espressione in ombra e, al contempo, protesi in avanti come in cerca di luce, anche solo quella riflessa dal mare.

Tale immagine è presente in tutte le locandine, manifesti e brochure promozionali di questa Maratona del Piceno. Come a segnare uno spartiacque, una sorta di nuovo anno 0, di marchio tipico della città di Porto San Giorgio.

In fondo, però, si tratta soltanto di una maggiore consapevolezza, acquisita a stretto contatto con il mare. La maratona, infatti, da sempre esalta l'uomo che, nonostante la fatica, il dolore, la difficile, complessa e personale ricerca di senso e riconoscimento, continua a correre. Continua a resistere, senza badare troppo al fatto che è la stessa corsa a generare sempre più spasmi e dolore.

Una maratona la si inizia e la si porta a termine.

Da questo genere di uomo ideale prendono vita aziende, associazioni, istituzioni, ovvero si accendono tutte quelle aspettative e speranze di futuro che divengono patrimonio culturale. In ultima analisi, la vita che resiste alla morte.

La Maratona del Piceno, città di Porto San Giorgio, ripropone un'occasione, un'opportunità in più, per l'appunto un'ombra, disponibile sul lungomare, per chiunque di noi voglia provare ad assumerla in cerca della propria luce riflessa!